Home Attualità SDG: gli obiettivi dell’ONU per lo sviluppo sostenibile

SDG: gli obiettivi dell’ONU per lo sviluppo sostenibile

59
0

Nel 2015 le Nazioni Unite adottavano i 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals), noti anche come SDG o “Global Goals”. A distanza di 5 anni il ruolo di cittadini, città, nazioni e istituzioni verso questi obiettivi continua ad evolversi.

Cosa sono gli SDG?

Gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile sono caratterizzati dalla prospettiva “Think global, act local” e partono dal presupposto di base che non esiste nessun Nord e Sud; ma che piuttosto ogni paese dovrebbe essere impegnato nello sviluppo sostenibile. Questi obiettivi vanno inquadrati in un contesto internazionale e, in prospettiva, richiedono un’azione decisa e coordinata da parte di governi, società intere, istituzioni e business. Queste ambizioni ‘glocal’ – dalla fusione dei termini globale e locale – nascono con la speranza di riuscire ad intersecare gli obiettivi internazionali e lo sviluppo innovativo su base locale.

Tuttavia, le Nazioni Unite non rappresentano l’unica istituzione impegnata in iniziative del genere. La lotta per i Diritti Umani, l’impegno di migliaia di persone in tutto il mondo per la lotta al cambiamento climatico e l’agenda urbanistica fissata dall’UE nel 2016 lavorano infatti in parallelo e nella stessa direzione di tali obiettivi; e questo impegno su più fronti rivela un promettente aumento di consapevolezza individuale e collettivo.

Il ruolo delle città

Per molte città, come per molti cittadini, gli SDG rappresentano seri obiettivi a cui puntare in un futuro immediato e, partendo dal presente, possono inoltre fungere da ulteriore incentivo alla sostenibilità. In questo senso infatti, le città rappresentano degli attori fondamentali nella realizzazione di tali obiettivi e, nei prossimi anni, dovranno trarre ispirazione dai modelli internazionali ed essere in grado di applicarli in azioni innovative locali.

Seguendo le orme di altre città ad impronta internazionale inoltre, tutte le città dovrebbero concentrarsi su due aspetti: nel generare consapevolezza e interesse negli stakeholder, attivandone dunque ‘l’utilità’ e nel far incontrare i loro interessi con iniziative locali da un lato ed (inter)nazionali dall’altro. Solo attraverso un supporto attivo e una profonda cooperazione tra questi attori infatti, e quindi tra città e regioni in corsa per raggiungere questi traguardi, gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile saranno conquistabili.

La cooperazione internazionale si rivela sempre più come un meccanismo essenziale nel mondo di oggi, portando nuove sfide e obiettivi da raggiungere. Se anche tu vuoi essere un leader di domani, scopri i progetti di European People, durante i quali potrai mettere in praticale tue abilità oratorie, incontrare figure di rilievo nel panorama europeo ed espandere il tuo network.

Cosa aspetti? Iscriviti adesso a IMEP & SUN (International Model European Parliament and Start-Up Now)!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here